Nel caso vi siate già trovati a fronteggiare il problema dei virus informatici, probabilmente vi chiederete in cosa consistono esattamente e come funzionano. Vi forniremo una definizione generale e una sintesi di quanto un virus possa rovinare la vostra giornata completamente.

Un virus informatico è un piccolo programma di software concepito per diffondersi da computer a computer, andando ad interferire con l’operatività del vostro sistema. Tale azione può avvenire in una molteplicità di modalità tra cui: la violazione o la cancellazione di dati tramite l’utilizzo del vostro  indirizzo e-mail per la propagazione ad altri computer, cancellando ogni cosa dal vostro disco rigido e molto altro.

Questo è il modo utilizzato dalla maggior parte dei virus

Viene azionato un programma infetto – può trattarsi indifferentemente di un file di programma o di un programma della sezione di avvio. Ad esempio, se il virus è incorporato ad un documento Word, può attivarsi appena viene aperto. Ma se viene infettato il modello “NORMAL.DOT” (che rappresenta l’obiettivo più comune di questo tipo di virus), il virus potrebbe attivarsi appena si avvia Windows – indipendentemente dal fatto che si apra o meno quello specifico documento.

Il programma infettato viene modificato: iniziano ad entrare in funzione i codici del virus anziché i codici appropriati al programma.  Solitamente, il virus inizierà a modificare le prime istruzioni affinché il codice possa balzare là dove viene archiviato e da dove inizierà ad eseguire.

Il codice del virus diventa attivo e s’impossessa del controllo dei vostri PC: il virus può lavorare attraverso due tipi di comportamento diversi. Con l'”Azione-diretta”, selezionano uno o più programmi e li infettano immediatamente, indipendentemente dal tipo di comportamento malevole codificato dal loro autore; la maggior parte dei virus che infettano i file sono di questo tipo. D’altro canto, i virus “residenti in memoria” non agiscono immediatamente. Al contrario, operano installandosi nella vostra memoria e aspettano che siano soddisfatte determinate condizioni che scateneranno la loro entrata in “azione”. Molti infettori di file – e tutti gli infettori del Boot sector – agiscono in questo modo; in generale, gli infettori di Boot devono risiedere nella memoria perché  quando viene effettuata la loro esecuzione, il sistema procede all’avvio e non c’è molto che possano fare immediatamente.

Il virus lavora in funzione delle istruzioni di cui è composto. Tuttavia la loro caratteristica principale  consiste in quella di riprodursi e quindi diffondersi, si occupano della ricerca di nuovi obiettivi da infettare. Un virus del settore di avviso, ad esempio, proverà ad installarsi su dischi rigidi, chiavette di memoria ( tipo le pennette USB), i CD o altri dispositivi similari rilevati nel sistema. Gli infettori di file, invece, risiederanno nella memoria dei vostri computer e ricercheranno i programmi suscettibili di essere infettati.

I virus malevoli, che danneggiano i file oppure gettano scompiglio tramite diverse modalità, agiranno solitamente sulle cause scatenanti. Si può trattare di eventi che avvengono solo in determinati giorni dell’anno (tipo il virus del Venerdì 13), oppure agiscono in base ad una causa scatenante casuale come ad esempio quella di cancellare un file dopo che sia stato aperto 10 volte. Comunque alcuni virus non fanno altro che provare a prendere il maggior numero possibile di file e sistemi.

Lotta ai Virus

Al giorno d’oggi, viaggiano su Internet una quantità di virus  di tipo “worm” che si mettono alla ricerca attiva di computer vulnerabili; i vostri computer sono esposti all’infezione semplicemente stando in rete. Fortunatamente, benché si creino continuamente nuovi virus, ci sono alcuni semplici passaggi che si possono intraprendere per proteggere il proprio Computer. Il più importante, naturalmente, consiste nell’installare un programma antivirus e provvedere ad aggiornarlo regolarmente.

Anche se un programma antivirus riveste un’importanza fondamentale, spesso non è sufficiente, se utilizzato da solo, ad assicurare una protezione massima. Bisogna provvedere, su base regolare,  all’aggiornamento del sistema operativo. Per quanto riguarda Windows, dovreste utilizzare Windows Update: si apre il Pannello di Controllo e dopo aver cliccato su ” Sistema e Sicurezza”, accederete al Windows Update. Tuttavia, se si utilizza Windows 10, il sistema provvederà ad installare e scaricare, in modo automatico, gli aggiornamenti essenziali per vostro conto, il che facilita l’intero processo. Gli utilizzatori di Mac possono installare gli aggiornamenti, dopo aver cliccato il Menu “Apple” e selezionato il “Software Update”.

Altri consigli utili per la Lotta ai Virus

  • Non aprire e-mail con allegati, nel caso possano essere ritenuti sospetti anche se provenienti da parte di un amico o di un conoscente.
  • Non scaricare file di sconosciuti.
  • Adottare la massima prudenza quando si scaricano file da Internet.
  • Evitare di sottoscrivere e-mail mandati da gruppi o siti web informativi perché queste comunicazioni e-mail sono considerate spam.
  • Utilizzare uno degli antivirus presenti nell’elenco elaborato da Antivirus.best per la protezione contro virus, spyware e altri vari software potenzialmente dannosi.