L’aggiornamento di Windows 10 aprile 2018 è ben lontano dall’essersi svolto senza intoppi,  prendiamo visione ora di report che evidenziano un nuovo bug secondo il quale si presenta all’utente una schermata nera dopo l’installazione dell’aggiornamento di Windows.

Da una prima costatazione, il problema sembra apparentemente causato da l’antivirus Avast. Secondo una segnalazione approfondita del problema pubblicata su reddit, sembrerebbe che negli ultimi due giorni, gli stessi sintomi si siano riprodotti sui dispositivi di più utenti.

Questo potrebbe comprovare che un recente aggiornamento di Avast dovrebbe essere all’origine dell’incompatibilità con l’aggiornamento di Windows 10 aprile 2018, con conseguente produzione di  errori che si possono risolvere unicamente con una completa reinstallazione di Windows.

I dispositivi provvisti di antivirus Avast, una volta completato l’aggiornamento di Windows 10 Aprile 2018, si ritrovano con tre opzioni di avvio: Wiindows Rollback più Windows 10 su Volume visualizzato per due volte. La prima opzione attiva il riavvio, le altre due tentano di completare l’avvio, per ritrovarsi alla fine con un desktop vuoto e nero senza icone, e un messaggio di errore sul caricamento del desktop.

Disinstallare l’antivirus Avast prima di procedere con l’aggiornamento.

L’utente di Reddit gcdrm, che presta lavoro presso un piccolo laboratorio di riparazioni computer, ha confermato che un certo numero di dispositivi che sono stati aggiornati il ​​20 e il 21 maggio hanno riscontrato gli stessi problemi.

“Finora, l’unica soluzione da noi individuata consiste nella  reinstallazione di Windows”, si afferma nel post.  “Apparentemente, coloro che hanno sperimentato questo tipo di problematica sono degli utenti  di Antivirus Avast. Tuttavia, solo coloro che, negli ultimi due giorni, hanno tentato di installare l’aggiornamento Windows, versione 1803, hanno riscontrato questo problema. Ne consegue che l’ultimo recente aggiornamento di Avast va ad interferire con il processo di aggiornamento. Sembra poter danneggiare le autorizzazioni di lettura/scrittura nei computer soggetti a queste problematiche. ”

Benché questa problematica non sia stata riconosciuta né da Microsoft né da Avast, si consiglia agli utenti che sono invitati ad effettuare l’aggiornamento a Windows 10 aprile 2018 , di disinstallare l’antivirus prima di iniziare il processo. Gli utenti che hanno già completato con successo la transizione, non devono eseguire nessun’altra azione aggiuntiva.